#PerNonDimenticarChiÈStato?

ARCORE: PER UN PARLAMENTO PULITO! PRESIDIO ANTIMAFIA SABATO 17/9/2022 ORE 18

giovedì 15th, Settembre 2022 / 07:20 Written by

PRESIDIO ANTIMAFIA – ARCORE LARGO ARIENTI SABATO 17/9/2022 ORE 18,00

SABATO 17 settembre 2022 – ore 18,00 – Largo Arienti Arcore.

Si mobilitano da nord a sud del Paese le Associazioni antimafia più rappresentative della Società civile che operano da decenni sul territorio per sottrarlo al controllo delle massomafie.

Movimento delle Agende Rosse; Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli Milano; Movimento per la Giustizia Robin Hood; RETE Antimafie Martesana; Our Voice; Rete Antimafia Provincia di Brescia; Antimafia Duemila; Attivamente; DescargaLab.

Il Movimento per la Giustizia Robin Hood – Avvocati senza Frontiere, la storica associazione anticorruzione e antimafia che, dal 1986, con le proprie denunce e raccolta firme, a partire da Milano, ha dato vita al risveglio delle coscienze e al movimento conosciuto come “mani pulite”, a sostegno della parte sana della magistratura italiana, INVITA tutti i propri aderenti, simpatizzanti e cittadini onesti che hanno a cuore la democrazia e il futuro del nostro Paese a partecipare in massa al Presidio di Arcore, firmando la petizione on line “Per un Parlamento pulito”

https://chng.it/fYrgKvpZ
Via i massomafiosi dal Parlamento italiano! Via i corrotti da Comuni, Province e Regioni! Via i giudici collusi che garantiscono l’impunità di politici e colletti bianchi! Diciamo no a tutte le mafie! Tutti ad Arcore sabato alle ore 18:00! Vieni a fare sentire la tua voce!
Ricordiamoci che da Arcore, da oltre un ventennio sono partiti tutti i più nefasti complotti, stragi di Stato, e le operazioni criminogene per inquinare la vita sociale e democratica del Paese, interferendo mediante la sistematica corruzione di pubblici funzionari, politici, magistrati e rappresentanti delle istituzioni, nel regolare corso della giustizia, asservendo larghi settori della magistratura italiana: una tra le più corrotte del mondo di cui denunciamo da oltre 37 anni le deviazioni e complicità con i poteri forti (“massomafia”). Centro di potere occulto e mafioso su cui indagavano oltre a Falcone e Borsellino, prima di venire uccisi dallo “Stato-mafia” il Procuratore Gaetano Costa ucciso il 6/8/1980 a Palermo, Gian Giacomo Ciaccio Montalto ucciso il 25/1/1983 a Trapani, il Procuratore di Torino Bruno Caccia ucciso il 26/6/1983, Rocco Chinnici ucciso il 29/7/1983, Antonino Saetta ucciso il 25/9/1988 a Canicattì, Rosario Angelo Livatino ucciso il 21/9/1990 ad Agrigento, Antonio Scopelliti ucciso il 9/8/1991 a Campo Calabro e tanti altri. Senza dimenticare il Procuratore di Palmi Agostino Cordova e Luigi De Magistris che indagavano sulle logge massoniche, delegittimati dal C.S.M. e dallo Stato, come il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, ucciso il 3/9/1982 a Palermo e il Giudice Paolo Adinolfi, misteriosamente scomparso a Roma il 2/7/1994 e mai più fatto ritrovare, per impedirgli di scoperchiare la mafia dei fallimenti e delle aste giudiziarie presso il tribunale capitolino, che vedeva coinvolti una larga parte di magistrati collusi, come del resto in ogni altra parte d’Italia, dove la giustizia è controllata da comitati d’affari, logge, banche, assicurazioni e società finanziarie dedite ad ogni tipo di speculazione, in grado di pilotare i processi su magistrati conniventi e/o comunque compiacenti che non osano mettere in discussione l’imperituro sistema di malaffare.

Per sapere LA VERA STORIA DELL’ESTORSIONE Di VILLA DI ARCORE
https://www.avvocatisenzafrontiere.it/?s=estorsione+di+arcore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

To top ↑