#PietroPalauLibero

RUBY GATE’S DAY SIT-IN: 31.5.2011 PALAZZO GIUSTIZIA DI MILANO

martedì 24th, maggio 2011 / 15:11 Written by

IO LAVORO TU RUBY !

PARTECIPIAMO IN MASSA AL «RUBYGATE’S DAY SIT-IN» !

Il prossimo 31-5-2011 dalle ore 9,30 avanti a Palazzo di Giustizia Via Freguglia 1 Milano.

Scendiamo avanti a ogni Tribunale in ogni parte d’Italia per fare sentire la nostra voce e mandare definitivamente a casa il nano piduista e la Moratti!

Per difendere la legalità e la libertà di espressione del pensiero.

Contro tutte le mafie di destra e di sinistra!

A fianco della parte sana della magistratura per affermare il principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e il diritto ad una giustizia dal volto umano libera dai poteri occulti.

Per denunciare le vere ingiustizie e chiudere una volta per sempre con questa classe politica corrotta e massomafiosa, smascherando i veri giudici collusi e asserviti agli interessi delle cricche, come quelli che ieri hanno assolto Dell’Utri e il boss mafioso Vincenzo Virga ‘perche’ il fatto non sussiste’, dopo quattro giudizi di merito e due di legittimita’, tanto che il difensore della vittima dell’estorsione, “sconvolto per il verdetto”, ha annunciato che si rivolgera’ per la terza volta alla Cassazione.

INVITO A TUTTI COLORO CHE NON POTRANNO VENIRE A MILANO:

1. ORGANIZZATEVI ! 

Siete in tanti a non poter essere con noi a Milano, fisicamente. Se siete in altre città organizzate iniziative collegate davanti ai vari Tribunali d’Italia: flash mob, sit-in o quant’altro il vostro senso civico e la vostra fantasia suggeriscano. Chiediamo solo che siano pacifiche e condotte in forma civile, come risposta alla gretta arroganza del potere e alla logica dello scontro che cercano di imporci.

2. RICHIEDETECI LE MAGLIETTE con la scritta “Io lavoro tu Ruby” e il logo di Robin Hood, da indossare il giorno del sit-in ! Chiunque potrà anche farle stampare scaricando dal ns. sito il file che presto metteremo direttamente in rete;

3. INVIATECI un riscontro della vostra esperienza, che sia una fotografia di voi con la maglietta o il semplice logo o di un flash mob o un resoconto.

I vostri volti e il vostro sostegno sono il simbolo di una voce ancora viva e vitale, che questo regime di malaffare non riuscirà mai a spegnere nè nessuna autoassoluzione potrà mai convincere!

L’evento è taggato su facebook e twitter alla pagina di Avvocati Senza Frontiere.

Vi preghiamo di confermare la Vostra adesione:

http://www.facebook.com/?ref=home#!/event.php?eid=173655176023637

La manifestazione, salvo censure, è taggata anche sul sito del Movimento a 5 Stelle: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2011/05/mandiamo-a-casa-il-nano-e-la-moratti.html 

Per conoscere le ns. attività:

www.avvocatisenzafrontiere.it  www.associazioni.milano/robinhood www.donnesenzafrontiere.it

 

BERLUSCONI TEME LA PIAZZA DEL DISSENSO

Un primo risultato l’abbiamo già ottenuto.

Oggi 24 maggio, a soli due giorni dall’annuncio ufficiale del Ruby gate’s Day Sit-in,  il nano ha reso noto che non verrà alle prossime udienze del Ruby gate, pur avendo in precedenza dichiarato di voler “partecipare” al processo nel quale è stata dichiarata la sua contumacia davanti alle televisioni di tutta la Terra, dall’araba Al-Jazeera alla brasiliana TeleGlobo, passando per la tv nazionale argentina e ai cronisti dei maggiori quotidiani del mondo da Le Figaro, El Pais, Financial Times, etc.

Il Presidente del Consiglio teme evidentemente la piazza del dissenso che si sta sempre di più allargando intorno a lui e fa quindi un passo indietro, cambiando nuovamente strategia. I suoi esperti di comunicazione gli hanno probabilmente suggerito di rinunciare a presenziare alle udienze, in quanto l’esposizione mediatica davanti al Tribunale dove non ci sarà più la sola claque di fans prezzolati ad applaudirlo, può solo nuocergli. Il tribunale di Milano sembra infatti diventato il centro del mondo e l’arena in cui Berlusconi credeva di potere fare la parte del leone, di fronte a tutta la stampa, nazionale e internazionale, mostrando solo la faccia deformata di un Paese asservito e silente che anzichè denunciare la Vera ingiustizia si perde nel dare sostegno al Presidente del Consiglio, avversando la parte sana della magistratura, in favore di un imputato che oltre ad essere uno degli uomini più potenti del mondo ha un collegio difensivo di ben 120 avvocati.

Ciò nonostante, alla prossima udienza del Ruby-Gate l’imputato «contumace» Silvio Berlusconi pare che non si presenterà in aula.

Ma noi ci andremo lo stesso per dare l’ultima spallata a questo regime!

Prenotate le magliette «IO LAVORO TU RUBY» e confermate la vs. adesione.

movimentogiustizia@yahoo.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To top ↑